Cos’è il PIL?

L’acronimo PIL di cui sentiamo parlare spesso nei Telegiornali indica il Prodotto Interno Lordo (in inglese GDP Gross Domestic Product) e indica il valore di mercato di tutti i beni e servizi finali prodotti in un paese in un dato periodo di tempo.

Referendosi al valore di mercato si intende che tutti i beni e i servizi che contribuiscono a calcolare il PIL sono valutati ai “prezzi correnti”, cioè ai prezzi a cui vengono effettivamente venduti ai consumatori.

Il termine “Finali” indica che un bene come la farina è considerato un “bene finale” solo se venduta come farina e viene invece considerata un bene intermedio se venduta al panettiere per fare il pane. In questo caso il valore della farina è incorporato nel valore del pane.

Non contribuiscono invece ad alimentare il PIL i beni prodotti e venduti illegalmente che contribuiscono invece ad alimentare il così detto “mercato nero“. Un altro termine utilizzato in riferimento a questi prodotti è “Economia sommersa“: indica infatti che il ciclo di produzione e vendita di questi prodotti NON contribuiscono al progresso dell’Economia di uno Stato.

Il PIL misura solo ciò che è prodotto in Italia e non ciò che è prodotto da “italiani”. Se un italiano lavora e produce all’estero non contribuisce alla crescita del PIL dell’Italia.

Il lavoro di un soggetto straniero che lavora in Italia contribuisce invece alla crescita del PIL.

tremonti.jpgIn relazione al tema PIL, proprio in questi giorni abbiamo letto e sentito la dichiarazione del ministro Giulio Tremonti: “Può essere che chiudiamo il 2010 con un segno positivo del Pil, particolarmente positivo: 1% oppure di più di 1%“, indicando quindi che questo importante indicatore dell’Economia italiana inizia a presentare segni di miglioramento dopo che, per effetto della crisi, a fine 2009 il PIL scenderà di circa il 5% e nel 2008 è calato dell’1%.

Il dato è ancora più positivo se confrontato con quello di altri Paesi dell’area Euro che mostrano valori simili o inferiori su base annua.

Un pensiero su “Cos’è il PIL?

Lascia un Commento