Liberazione dei pagamenti: finalmente bonifici in 24 ore!

banca.jpgNelle scorse settimane ritengo che abbia avuto ingiustamente scarso rilievo sulla stampa la notizia del recepimento da parte del Consiglio dei Ministri della direttiva europea sui servizi di pagamento (Psd).

Tra le disposizioni più interessanti di questa direttiva, almeno per noi consumatori, rientrano gli articoli gli articoli 20 e 23 del decreto varato dal Governo secondo cui la banca di chi effettua un bonifico dovrà accreditare l’importo dell’operazione sul conto della banca del beneficiario entro la giornata operativa successiva al ricevimento dell’ordine!

Alla banca del beneficiario spetterà il compito di accreditare e mettere effettivamente a disposizione la somma di denaro bonificata sul conto del proprio cliente, sempre entro le 24 ore lavorative.

Finalmente quindi il beneficiario avrà una data di valuta (dalla quale maturano gli interessi sulla somma accreditate) coincidente con la data di  disponibilità economica (dalla quale il cliente può effettivamente disporre delle somme accreditate per prelevarle o effettuare altre operazioni).

Fino ad oggi erano invece necessari mediamente almeno 3 giorni perchè la somma bonificata fosse effettivamente disponibile!

Quindi è finita la pacchia per le banche che potevano lucrare sugli interessi legati a questi giorni in cui i nostri soldi stavano in una specie di “limbo misterioso”?

Non per ora! Infatti leggendo a fondo il decreto si scopre la facoltà riservata alle banche di estendere ancora a 3 giorni i termini massimi di esecuzione fino al 1° gennaio 2012!!!

Per avvalersi di questa deroga alle banche occorrerà solamente un accordo tra le parti che sono sicuro non tarderanno a stipulare! 🙂

Ai clienti potrà essere semplicemente inviata un informativa con un diritto di recesso dal conto corrente esercitabile senza oneri entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione!

Bella soddisfazione! 🙁

 

Liberazione dei pagamenti: finalmente bonifici in 24 ore!ultima modifica: 2010-02-07T23:52:29+00:00da matteodifelice
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento