Archivi tag: seo

Search Engine Marketing: i 10 comandamenti

search-engine-marketing.jpgIl Search Engine Marketing è l’attività di marketing finalizzata ad avere un buon posizionamento nei risultati dei principali motori di ricerca, come Google e Yahoo!/Bing.

Un’efficace strategia di search engine marketing è determinante affichè un sito Internet raggiunga il successo poiché le visite provenienti dai motori di ricerca possono anche superare l’80% del traffico complessivo.

Come fare allora per assicurare un’ottima indicizzazione per il proprio sito? Gli accorgimenti e le tecniche da seguire sono tantissime e spesso si rischia di fare un po’ di confusione o di perdere di vista le priorità.

Ecco allora i miei “10 comandamenti” che vi consigli di tenere come punti fermi per l’indicizzazione del vostro sito:

1) Scrivete contenuto originale, non copiate da altri siti o sarete penalizzati! I testi devono essere presentati in html e non tramite immagini .jpg o .gif. Attenzione anche a evitare refusi e errori di sintassi e grammatica.

2) Per il vostro sito, scegliete un dominio che abbia al suo interno una o più parole chiave attinenti ai vostri servizi o prodotti. Es. Se la vostra attività fosse finalizzata a vendere fiori cercate un dominio che contenga questa parola chiave, come www.fiori-online.com Se possibile scegliete un dominio con suffisso .com. Se non fosse libero ripiegate su un .it o un .net

3) Create una sitemap del vostro sito in .xml e registratevi su Google Webmaster Tools: potrete verificare i progressi del vostro sito e rilevare immediatamente errori che impediscono di raggiungere una o più delle vostre pagine. Su Webmaster-risorse.com potete trovare alcuni suggerimenti su come creare una sitemap

4) Ricordatevi di predisporre per ogni pagina del vostro sito “metatag” personalizzati che descrivano il contenuto del vostro sito. Su Wikipedia trovate maggiori dettagli sui diversi tipi di metatag.

5) Registrate il vostro sito sulle web directory e in particolare su DMOZ.org.

6) Cercate di far inserire link al vostro sito su altri siti che trattano tematiche analoghe a quelle del vostro sito. Avere tanti link su altri siti che puntano al vostro è un’attività IMPRESCINDIBILE per avere una buona indicizzazione su Google e sugli altri motori di ricerca. Come fare per ottenere link al vostro sito? Contattate i webmasters degli altri siti e concordate scambi di link. Con l’aumentare del numero di link verso il vostro sito aumenterà anche la vostra link popularity e di conseguenza il vostro Google Page Rank.

7) Per le pagine del vostro sito cercate di utilizzare “URL parlanti”. Ad esempio, sempre nel caso di un negozio che vende fiori: acquisto-fiori.html, decorazioni-floreali.html  (o .php o .asp).

8) Evitate di utilizzare “effetti speciali” Javascript e animazioni Flash in quanto i motori di ricerca non riescono a indicizzarne il contenuto in modo efficace.

9) Create siti “usabili”, con una grafica leggera, fruibili anche da chi non ha una connessione a banda larga o un browser recentissimo. In caso contrario rischierete di perdere una buona parte della vostra potenziale audience. Assicuratevi inoltre di utilizzare per l’erogazione del vostro sito un hosting provider affidabile, anche a costo di spendere qualcosa di più.

10) Utilizzate con la massima attenzione tecniche “estreme di indicizzazione” (Black hat seo) per evitare di essere penalizzati o addirittura delistati dai motori di ricerca.

Dopo esservi assicurati di aver seguito questi suggerimenti, potrete approfondire le vostre conoscenze in ambito SEM e SEO (search Engine Optimization) consultando uno degli innumerevoli siti su questi argomenti. Tra gli altri vi consiglio: Seoguida.com e Tuttowebmaster. Altro suggerimento è quello di acquistare un libro scritto da un esperto di SEO come Giorgio Taverniti, che ha scritto l’ottimo libro: “SEO, essere visibili sui motori di ricerca“.

Se invece non vi sentite sufficientemente capaci nell’affrontare autonomamente le tematiche SEM e SEO vi consiglio di affidarvi a una società specializzata o direttamente a un esperto consulente come Maurizio Petrone, che da anni lavora come consulente Freelance per servizi SEO.

 

Web Marketing

web-marketing.jpgIl Web Marketing è una delle mie grandi passioni e per mia fortuna posso applicare alcuni dei suoi principi nel lavoro che svolgo quotidianamente per Matrix Spa, la società per cui lavoro, in qualità di Responsabile marketing Contenuti del portale Virgilio.

Nel primo post di questo Blog avevo citato la definizione del concetto di marketing proposta da Russell Winer:

Il Marketing è l’insieme delle attività che mirano a influenzare una scelta del consumatore o cliente“.

Con il Web Marketing l’insieme delle attività a cui si fa riferimento diventa l’insieme delle attività realizzabili sulla rete Internet, mediante un sito web, un blog, una campagna adv (-> di advertising -> pubblicitaria) articolata secondo diverse modalità, l’invio di una newsletter o altri strumenti.

Realizzare un buon sito Internet è una delle strategie di medio e lungo termine più efficaci per comunicare l’offerta di un prodotto o di un servizio a tutti gli utenti che utilizzano il web.

In Italia il numero di utenti Internet è stimato tra i 17 e i 21 milioni, a seconda delle fonti a cui si fa riferimento.

In tutto il mondo gli utenti Internet sono invece più di 1,5 miliardi! (Fonte CIA World Factbook – 2008)

Pensate quindi quale strabiliante potere di comunicazione possa avere Internet, anche considerando le barriere linguistiche!

Come fare per raggiungere questa immensa massa di potenziali clienti? La principale e più efficace strategia, una volta creato un sito web, è quella di farlo indicizzare e ben posizionare nei principali motori di ricerca, tra cui si sono affermati come leader mondiali Google e Yahoo!/MSN Bing.

La strategia di Web Marketing può però focalizzarsi anche localmente: ristoranti, negozi o aziende che producono beni e servizi destinati al mercato nazionale o addirittura locale dovranno quindi concentrarsi a raggiungere in questi ambiti il loro target (obiettivo) di riferimento.

Più il target di riferimento si restringe e più aumentano gli sforzi necessari per raggiungerlo e in questo modo si giustifica anche l’esistenza di centinaia di milioni di siti Internet che possono trattare di argomenti disparati ma comunque potenzialmente interessanti per un particolare investitore.

Ogni target di riferimento può quindi essere valorizzato economicamente considerando diversi indicatori, tra cui cito:

1) numerosità degli utenti

2) caratteristiche socio-demografiche (comprendono sesso, età, fascia di reddito, luogo di residenza, ecc.)

3) settore di mercato di riferimento

Nei prossimi articoli che scriverò su questo blog relativamente al Web Marketing entrerò nel dettaglio di svariati argomenti tra cui inizio a citarvi:

– Redemption di una campagna Adv e concetti di RPM e CPC

– Strategie SEM e SEO

– Blog

– Programmi di affiliazione su Internet

– Web 2.0, Communities e servizi “Social”

– Viral Marketing.

– Analisi della concorrenza su web.